Lunedì, 18 Dicembre, 2017

2004 ALLEGRA GIORGOLO PDF Stampa E-mail

La natura sembra essere cancellata dalla vita quotidiana.

La città rumorosa e tecnologica avvolge la nostra esistenza a tal punto da nascondere la natura che ci circonda.

La nostra sensibilità sembra aver perso la capacità di soffermarsi sui fenomeni della natura: l’evolversi delle stagioni, il cambiare delle foglie d’autunno e lo sbocciare dei fiori in primavera.Alessandro Consonni non ha perso questa sensibilità, il suo occhio attento ha ancora il dono di indagare i misteri della natura.
Essa non rappresenta una mera bellezza da contemplare ma è forza vitale che si nasconde sotto la superficie terrestre o che spira invisibile nei cieli.

Nelle sue opere questo elemento sotterraneo, questa energia primordiale che muove il mondo, viene violentemente alla ribalta impadronendosi dello spazio pittorico in un’esplosione di colori vivaci e pennellate dinamiche.


Il contatto con la natura è per Consonni la fonte principale d’ispirazione, il luogo dove la propria interiorità s’incontra col mondo esterno, lo spazio dove i propri stati d’animo si liberano rendendosi visibili.
Nella natura, inoltre, l’artista non trova solo l’elemento scatenante la propria emotività ma anche una lezione formale.
Geometrie, trame materiche, accostamenti cromatici sono frutto di un’attenta osservazione dei fenomeni, della loro struttura come del loro evolversi.
Da questa comunione scaturisce uno stile personale vitale, espressivo ma ordinato, giocoso e meticoloso, dove le spatolate di colore puro s’intrecciano in una composizione che blocca sulla tela l’emozione scaturita da un paesaggio.


Ma si tratta di un equilibrio effimero, un attimo, una battuta d’arresto nella corsa inarrestabile del perpetuo divenire delle cose.
Di fronte ai paesaggi interiorizzati di Consonni, lo spettatore viene risucchiato dal vortice degli elementi, dalla loro infinita capacità di combinarsi assieme, sentendosi anch’egli una singola unità appartenente ad un tutto, complice di quel mistero che tutto avvolge.

 

Dr.ssa Allegra Giorgolo

(per rivista mensile Exibart)

 

CERCA

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Alessandro Consonni _____________________


Ricevi HTML?
____________

LOGIN



ON LINE

 58 visitatori online